Dema licenzia 100 operai, continua la mobilitazione a Somma Vesuviana e Pomigliano

Dema, foto Internet

Dema, foto Internet

POMIGLIANO D’ARCO- Picchetto degli operai della Dema spa dinanzi lo stabilimento pomiglianese (il secondo in Campania insieme a quello di Somme Vesuviana. I cinquecento operai effettueranno la protesta dalle 7,30 alle 9,30 come riferito dai lavoratori interpellati dal giornalelocale. Protesta bis dopo quella effettuata stamattina a Somma, in via San Sossio. I dipendenti della fabbrica che opera nel settore aerospaziale (con sedi in Tunisia, Canada, Campania e Puglia) sono in rivolta a causa dei previsti 61 esuberi, cui si aggiungono 40 contratti in scadenza che non saranno rinnovati: 100 licenziamenti per uno stabilimento che, sostengono le maestranze, produce e lavora senza subire la crisi.

In base a quanto precisato dall’azienda. l’obbiettivo del piano è la ristrutturazione di un debito di circa 100 milioni, dovuto ad una crisi finanziaria che risale al 2008 e dovuta ai ritardi nell’avvio di importanti programmi, alla diminuzione delle marginalità di alcune commesse, alla riduzione delle tariffe riconosciute dai clienti ed ai crediti non riscossi nei confronti della pubblica amministrazione”.




Print Friendly



Utenti online

Ci basta un like!

Se ti piace questo sito fai click sul pulsante sotto!