michele-zagaria

Maxi tangente da un miliardo di lire: nuovo arresto per boss Zagaria

CASERTA- Nuovo ordine di arresto per Michele Zagaria, ex boss dei casalesi oggi detenuto a Milano in regime di 41bis. I carabinieri, dopo indagini coordinate dalla Dda, gli hanno notificato l’ordinanza di misura cautelare in carcere perché  ritenuto responsabile di estorsione aggravata dal metodo mafioso, in pregiudizio di imprenditori titolari di attività economiche all’interno del “Polo Calzaturiero” di Carinaro (Caserta) dall’anno 1997 fino alla sua cattura, nonché dell’impresa esecutrice dei lavori per la realizzazione del centro.

L’indagine, svolta attraverso attività tecniche e acquisizioni documentali, nonché   dal riscontro a dichiarazioni da collaboratori di giustizia, ha permesso di evidenziare come Zagaria  abbia estorto dal 1997 al 2000 la somma di circa un miliardo di lire all’impresa incaricata della realizzazione degli opifici del polo calzaturiero e, dal 2000 al 2010, con cadenza annuale, la somma di 160mila euro a danno degli imprenditori operanti all’interno del polo calzaturiero con autonome attività commerciali.






Print Friendly



Utenti online

Ci basta un like!

Se ti piace questo sito fai click sul pulsante sotto!