Nola, aperte 3 inchieste sull’ospedale e spunta uno stanziamento mai speso

NOLA- Sono tre le inchieste aperte per indagare su quanto accaduto a Nola nella notte tra il 7 e l’8 gennaio scorso. Ad indagare è prima di tutto la Procura di Nola che ha inviato i carabinieri del Nas, ma altre due inchieste sono state aperte dal Ministero della Salute e dalla Regione Campania. E in queste ore di grande caos per la sanità nolana, finita alla gogna sui tg di mezzo mondo, spunta anche il caso dei 200mila euro non spesi. La manager dell’Asl Napoli 3 Sud infatti attraverso un provvedimento di spesa d’emergenza ha messo a disposizione dei nosocomi di Nola e Castellammare una determina per acquisti di suppellettili, dunque anche di barelle. I fondi potevano essere spesi senza gare di appalto ma con affidamento diretto. Di quei soldi, però, non sarebbe stato speso un euro.







Utenti online

This site is protected by wp-copyrightpro.com