Triangolo di morte: Patrizia Attruia uccisa da marito ed amante

RAVELLO- Questa mattina i carabinieri  di Amalfi hanno arrestato il 50enne Giuseppe Lima ritenuto l’autore dell’omicidio della compagna Patrizia Attruia avvenuto a Ravello tra il 26 ed il 27 marzo del 2015. L’uomo è accusato in concorso con Vincenza Dipino sia di omicidio che di occultamento di cadavere. Subito dopo la scoperta dell’omicidio fu arrestata la Dipino, convivente della coppia che confessò di avere ucciso da sola la rivale.La donna sta già affrontando il processo di primo grado dinanzi alla Corte d’ Assise di Salerno. In particolare si sono rivelate decisive le ulteriori indagini dei carabinieri di Amalfi che hanno permesso di confutare l’alibi di Lima nonché la precisazione dell’ orario del decesso della vittima, le immagini registrate da una telecamera di videosorveglianza successivamente acquisite, gli accertamenti autoptici, le consulenze medico legali, e, infine la confessione della Dipino che ha poi ammesso di non avere agito da sola.


No Banner to display








Utenti online

This site is protected by wp-copyrightpro.com