Carnevale palmese, lo spettacolo delle “Quadriglie” entra nel vivo

PALMA CAMPANIA-Il Carnevale palmese pronto a stupire ancora una volta gli occhi ed i cuori di tutti. Il culmine della kermesse, che di fatto coinvolge l’intero mese di febbraio, è atteso per domenica 26 febbraio e martedì 28. Un doppio appuntamento in cui le famose “Quadriglie” daranno il meglio di sé con coreografie, musiche, ma soprattutto costumi davvero unici la cui cura sartoriale richiama da sempre appassionati e turisti.

Le “Quadriglie” rappresentano l’elemento distintivo di questa tradizionale manifestazione che affonda le proprie radici nel carnevale napoletano del 1700. Si tratta di formazioni folcloristiche composte dai cosiddetti “quadrigliati”, tutti vestiti con bellissimi costumi e maschere curatissime, realizzati in base ad un tema prescelto. Le “Quadriglie” si esibiscono disponendosi a “cerchio”nelle postazioni prestabilite, ed eseguendo il “Canzoniere” accompagnate da una fanfara. Al centro spicca la figura carismatica del maestro che con la bacchetta dirige la musica: la sua abilità sta non solo nella capacità di scandire i ritmi ma soprattutto in una particolare mimica, anche goffa e ironica, in grado di catturare l’attenzione di tutti.

L’unicità di questa tradizione ha accresciuto un sempre maggiore interesse culturale. Due anni fa, ad esempio, è stata già avviata un’istanza per il riconoscimento Unesco mentre il marchio delle “Quadriglie” è stato registrato. “Puntiamo ad una sempre maggiore promozione dell’evento anche sul piano internazionale”. Ci dice il vicesindaco con delega al Carnevale, Sabato Simonetti, facendo riferimento all’iscrizione al circuito europeo “Carnival” .

L’edizione di quest’anno sarà impreziosita dalla presenza del noto attore Maurizio Casagrande, già presente ad alcune manifestazioni del cartellone, che si è dichiarato di essere entusiasta dell’evento e del calore della gente.

Nei giorni clou di domenica (Messa in scena) e martedì (Canzoniere) l’intera cittadina di Palma, da tempo già addobbata dalle luminarie, sarà coinvolta da musica e colori: lo spettacolo convergerà poi sul palco centrale, ultratecnologico, di piazza Mercato. A condurre le due serate finali saranno Angelo Martino ed Ertilia Giordano.

Per quest’anno sono nove le “Quadriglie” partecipanti che hanno già dato un saggio della bellezza dei costumi e della creatività dei temi durante la prima sfilata di domenica scorsa, 19 febbraio. Un’ anteprima che ha rappresentato una novità assoluta con una risposta di pubblico notevole a riprova della bontà dell’ iniziativa della neo – Fondazione carnevale. “Sarà un Carnevale che stupirà tutti – afferma il presidente della Fondazione, Franco Sorrentino, affiancato nel suo lavoro dai consiglieri Donato Vuolo, Claudio Ferrara, Angelo Martino, e dal direttore artistico, Lorenzo Maffia – un evento che segnerà il connubio perfetto tra tradizione e innovazione”

A valutare le performance delle quadriglie sarà la giuria nominata dalla Fondazione su indicazione del direttore artistico, Lorenzo Maffia, che ha individuato professionisti di altissimo profilo con esperienze pertinenti alle varie categorie di giudizio. Quello delle quadriglie è uno spettacolo in cui nulla viene lasciato al caso, espressione di un anno di lavoro che si intensifica nelle ultime settimane nel “Villaggio delle Quadriglie”di via Frauleto, dove le nove formazioni provano le coreografie.

Per le giornate di domenica 26 e martedì 28 febbraio sono attese, complessivamente, oltre 100.000 persone. Un evento rispetto al quale la città si è preparata in maniera adeguata con i tre parcheggi di via Nola, di via Circumvallazione, dell’area Pip, e un apposito servizio navetta. L’inizio delle esibizioni è previsto per le 15.30 circa. “Non posso che invitare tutti ha Palma Campania – conclude il sindaco Vincenzo Carbone – per godere di un evento unico, magico, indimenticabile”. 

 

Ecco di seguito i nomi delle Quadriglie partecipanti ed i relativi temi:

  • Scugnizzi con il tema de “Las Vegas, viaggio alla scoperta della città del peccato”
  • Studenti con il tema “La Bella addormentata”
  • A Livella con il tema “vide ‘o mare quante è bello ppe’ e venti anni rà livella”
  • MoNellì con il tema “Nu matrimonio napulitan”
  • Scusate il ritardo con il tema “Orient’…ati a non dormir”, ispirato all’opera della Turandot
  • Gaudenti con il tema “Ma che freddo fa”
  • Teglanum con il tema “The Lion King”
  • Tutta n’ata storia con il tema “I love the 80’s…the best of”
  • Pozzoromolo con il tema “Il burattino meraviglioso: Pinocchio”

 


No Banner to display








Utenti online

This site is protected by wp-copyrightpro.com