Per le cave di Polvica, il Comune di Rocca chiede mezzo milione. Ok alla ricomposizione di tre siti

ROCCARAINOLA- Nell’ultima Giunta la Regione Campania è stata approvata una deroga all’attività di tre cave ricadenti sul territorio di Polvica. Si tratta di tre siti appartenenti alla stessa società, con la quale nel corso del 2010 e del 2011 il Comune di Roccarainola ed il Genio Civile hanno approntato un cronoprogramma per consentire la ricomposizione ambientale. La deroga al limite di tempo dunque consentirà esclusivamente di continuare questi lavori di ricomposizione morfologia.  Proprio in questi giorni inoltre il Comune di Rocca agirà in giudizio contro le società proprietarie di cinque cave che insistono sulla frazione polvichese. L’ente di piazza San Giovanni chiede il pagamento di oltre cinquecentomila euro che le cave dovrebbero corrispondere in base a calcoli effettuati da una società che ha monitorato i siti di cava presenti sul territorio ed ha determinato le quantità di materiale estratte dalle stesse dal 2001 al 2011. In base ai calcoli, al Comune sono dovuti oltre cinquecentomila euro.

Print Friendly, PDF & Email



Utenti online

This site is protected by wp-copyrightpro.com