Quando De Simone diede lezione di Gigli, bacchettò il vescovo e inneggiò all’anarchia della festa

Era il 2008 quando il Maestro Roberto De Simone arrivò a Nola nel corso di una due giorni di studi dedicati alla Festa dei Gigli. Era il 28 settembre, domenica, e l’etnomusicologo e drammaturgo partecipò al Comune di Nola al convegno “La Festa mutante, derive e approdi della tradizione”, iniziativa patrocinata dalla Regione Campania, dal Comune di Nola, e organizzata dalle Associazioni Meridies, Aisea, Sete sois sete luas, da “Il Nolano” e dal Bimestrale “Infiniti Mondi”. Da parte di De Simone, una lezione magistrale sulla festa. “Il Vescovo non deve dettare le regole- dice De Simone- Semmai compartecipare con i comitati”. E anche sulla musica e sui rivestimenti si impone con la sua opinione: “Il fatto che il Giglio sia sguarnito o che sopra suoni una chitarra elettrica nulla toglie alla tradizione”. De Simone ha scritto anche una “canzone d’occasione” per la festa, e nel video 2 racconta la genesi di quell’incontro musicale d’eccezione.

Ecco i due video su quella giornata:

VIDEO 1

VIDEO 2

 

Print Friendly, PDF & Email



Utenti online

This site is protected by wp-copyrightpro.com