Sommese, consigliere o sindaco? Deciderà la Corte costituzionale

Carmine SommeseSAVIANO- La Corte Costizionale decide sulla legittimità della norma regionale che, modificando il dettato legislastivo, stabiliva che per un candidato entrato in Consiglio regionale dopo una “surroga” non valgono le norme di incompatibilità. Una incompatibilità che avrebbe di fatto reso necessario a Carmine Sommese (nella foto), oggi sia consigliere nel “Gruppo Caldoro” che sindaco di Saviano, di scegliere dove restare: in Consiglio o in Comune? A due anni dalla sua entrata in assemblea regionale al posto del decaduto (ed inquisito) Roberto Conte, e beneficiando di quell’emendamento, Sommese riveste ancora i due ruoli. Ma questa situazione potrebbe essere al bivio. Oggi infatti la Suprema Corte avvia il caso di presunta illegittimità costituzionale della norma regionale; al termine dell’istruttoria si pronuncerà. Nel caso bocci l’emendamento, Sommese dovrebbe a questo punto scegliere.

Print Friendly, PDF & Email



Utenti online

This site is protected by wp-copyrightpro.com