Camorristi in libertà, castelli in declino e speciale gigli: “Sette” è in edicola

 

La prima del 21 giugno

La prima del 21 giugno

NOLA- Due affiliati della mala nolana (Michele Russo ed Aniello Ruocco) a piede libero per decorrenza dei termini di custodia cautelare. Una vicenda che farà sicuramente discutere, e che “Sette”, il nostro settimanale di informazione in edicola ogni venerdì affronta nel numero in edicola oggi. La giustizia penale è lenta, i giudici sono oberati di lavoro, succede quindi che due presunti camorristi condannati in primo e secondo grado per associazione a delinquere vengano scarcerati.

Oltre a questa incredibile vicenda, “Sette” si occupa anche della Festa dei Gigli con uno speciale da conservare. Moltissime foto, la spiegazione del percorso affidata al nostro Alberto De Sena, le curiosità legate alla manifestazione 2013, un ricordo dei “grandi assenti”.

Gigli e non solo. “Sette” affronta anche una inchiesta sulle bellezze architettoniche dell’area nolana. Cosa ne è dei castelli che dominavano l’Ager Nolanus? Poco o niente, come spiega Bianca Bianco nel nostro approfondimento, con una intervista esclusiva all’architetto urbanista Federico Cordella.

Spazio anche alle emergenze, come quella legata all’aumento di furti e rapine. Riflettori accesi sul caso Visciano, le statistiche provano l’escalation di criminalità.

Terzo speciale dedicato alla problematica dei roghi agricoli. La guerra tra agricoltori e ambientalisti va avanti.

Molte le novità dai Comuni. Vi diciamo quanto “guadagneranno” sindaci ed assessori a Cicciano; vi spieghiamo perché riapre via Seminario a Nola/Casamarciano e perché invece chiude il mercato a Saviano. A Camposano apre lo sportello antiviolenza mentre a Tufino si ricorda la figura di don Nicola Venezia.

 

Print Friendly, PDF & Email



Utenti online