Cavi tranciati e allarme ko, tentato colpo alla filiale nolana di Poste Italiane

NOLA- Tentato colpo nella filiale di Poste Italiane di Nola, in via Santorelli. Una banda di presunti rapinatori avrebbe cercato di entrare nell’agenzia per mettere a segno un colpo; il raid è avvenuto nella notte, la mattina gli impiegati hanno rinvenuto i cavi telefonici tranciati, un espediente che avrebbe consentito di non far scattare l’allarme. Il sabotaggio però non ha sortito effetto, perché i banditi o hanno rinunciato al colpo oppure non hanno fatto i conti con la scoperta della manomissione. Con le stesse identiche modalità sono state prese a bersaglio anche altre filiali di Poste italiane. Ad Acerra, a Melito, a Marigliano. A Pomigliano. A Melito si è trattato di una rapina andata a buon fine (bottino 2mila euro), come ad Acerra (dove i malviventi sono riusciti a portare via solo 500 euro dopo avere aperto la porta con la fiamma ossidrica e messo fuori uso la videosorveglianza. A Nola, Pomigliano e Marigliano invece hanno tranciato i cavi per potere operare, ma in tutti e tre i casi non hanno portato a termine il loro assalto. Una delle ipotesi, vista la vicinanza temporale dei diversi raid sferrati ad agenzia del Napoletano, è che vi possa essere un’unica regia.

 

Print Friendly, PDF & Email



Utenti online