Cicciano calcio: offerta per comprare il titolo, Coppola dice no

CICCIANO – Quarantotto punti in trenta partite nella prima stagione in eccellenza dopo 8 anni di assenza, 28 conquistati solo nel girone di ritorno e un settimo posto che per una neopromossa vale quanto una promozione. Sono questi i numeri dell’ultimo Cicciano che ha disputato il campionato di eccellenza girone B, ma ormai tutto ciò appartiene già al passato. Il presente è ancora incerto, con il presidente Coppola che sta lavorando per cercare la migliore soluzione,che possa garantire continuità e stabilità alla società ciccianese. Il presidente durante il corso del campionato, ha più volte detto che stavano venendo meno i presupposti per poter continuare a fare calcio a Cicciano. Al presidente Coppola sarebbero giunte anche delle offerte per rilevare il titolo societario, ma il numero uno della società biancorossa avrebbe spedito al mittente tale ipotesi. Come più volte dichiarato dal presidente, non si accontenterebbe di costruire una squadra che rischia di non mantenere la categoria, ragion per cui la permanenza di Coppola come presidente rappresenterebbe  una garanzia assoluti per i tifosi biancorossi. Per quanto concerne l’aspetto tecnico , non si può far alcun discorso se prima non si delinea l’assetto societario. Quel che è sicuro che in caso di permanenza di Coppola come presidente della società, l’allenatore favorito sarebbe nuovamente Angelantonio  Galluccio, per continuare un progetto vincente cominciato tre anni or sono. Per conoscere definitivamente il futuro del Cicciano calcio , bisognerà aspettare ancora qualche settimana. Difficile pensare che si posso andare oltre la metà del mese di luglio, anche perché il mercato sta per entrare nel vivo e non bisogna farsi trovare impreparati o partire in ritardo.

Print Friendly, PDF & Email



Utenti online