Ciliegie senza “carta di identità”, sequestrate 4 tonnellate destinate ai cioccolatini

NAPOLI- Sequestrate e distrutte quattro tonnellate di ciliegie sotto spirito. Il provvedimento è stato preso dopo il blitz dei Nas in una azienda conserviera della Provincia di Napoli; qui i militari del Nucleo antisofisticazioni hanno scoperto che le ciliegie, già conservate nei classici fusti in plastica sotto alcol, non avevano certificati di rintracciabilità alimentare. In pratica non si poteva risalire a chi li aveva venduti ed alla qualità; quelle ciliegie una volta denocciolate ed avere subito altri trattamenti di trasformazione alimentari, finivano sotto alcol per essere poi vendute alle aziende di cioccolatini che le usano come ripieno. Il titolare dell’azienda è stato segnalato, le ciliegie distrutte.

Print Friendly, PDF & Email



Utenti online