Dalla terra dei fuochi al Vaticano, passando per il ministero. Continua la battaglia dei comitati

NOLA- Il Ministro all’Ambiente Andrea Orlando incontrerà gli attivisti che animano il dibattito intorno alla cosiddetta “Terra dei Fuochi”. I comitati ambientalisti, il parroco di Caivano Maurizio Patriciello, Antonio Martella dell’Isde, saranno accolti dal titolare del dicastero per approfondire questa tematica, quella del rogo di rifiuti tossici9, da mesi alla ribalta grazie all’impegno di cittadini ed ecologisti. Impegno del ministro sarà varare un pacchetto di misure con cui arginare la piaga dei roghi e degli sversamenti, e avviare l’attesa bonifica dei siti. Secondo appuntamento si terrà, sempre a Roma, ma stavolta in Vaticano. Papa Francesco riceverà i fedeli della diocesi di Acerra, il Vescovo Angelo Spinillo e don Patriciello. Continua intanto la mobilitazione per “salvare” la Terra dei Fuochi (e delle bonifiche mancate, dell’inciviltà, dell’ecomafia). Una mobilitazione che parte principalmente da Facebook. Qui esiste la pagina “La terra dei Veleni” che racconta le vite dei morti, cioè di quelle persone scomparse per cancro, leucemia ed altri mali la cui insorgenza (in Campania in percentuali superiori alla media italiana)  sempre più medici oggi  ricollegano all’ambiente inquinato del Triangolo della Morte.

Print Friendly, PDF & Email



Utenti online