Diretta web Consiglio comunale di Cicciano

CICCIANO- ORE 15,30– Tra mezz’ora inizierà il consiglio comunale di insediamento della nuova amministrazione comunale.

Ore 16- Tutto pronto per il consiglio. Il neo sindaco Arvonio è al centro Nadur. Ultimi momenti di attesa.

Ore 16.05 Gli eletti di maggioranza ed opposizione arrivano alla spicciolata. Manca ancora Peppe Tarantino.

Ore 16.15 Tutti pronti ma Peppe Tarantino si fa attendere…

Ore 16.20 Le donne del consiglio sono quasi tutte in completo, e tutte in pantaloni. Vertiginosa zeppa per Annalisa Casoria.

ore 16.21 inizia il consiglio ma Tarantino non c’è. Arvonio: ” Saró il sindaco di tutti.  grazie ai miei colleghi della maggioranza. Collaborazione con la minoranza”. Si fa l’appello: mancaTarantino.

Ore 16.24 Giovanni Capolongo solleva la prima polemica sulla presunta inagibilità del centro Nadur. Il sindaco legge una relazione tecnica che autorizza per il consiglio previe alcune modifiche. Scatta la polemica: per Capolongo il consiglio si sta svolgendo in una struttura inagibile. Il pubblico fischia contro Capolongo.

Ore 16.35  Il sindaco Arvonio presta giuramento tra gli applausi e gli incitamenti del pubblico ed indossa la fascia tricolore.

Ore 16.37 Arvonio elenca i nuovi assessori tra gli applausi. Arriva Peppe Tarantino.

Ore 16.40 Arvonio elenca i punti programmatici: competenza e trasparenza prima di tutto. Collaborazione con la minoranza. Elenca le deleghe extragiunta.

Ore 16.45 : Maria De Riggi, assessore e vicesindaco:” Ascolterò le voci dei lavoratori, della cui competenza ho bisogno. Spero nella massima collaborazione, che superi i contrasti personali. Le risorse andranno a chi ha necessità. Ai consiglieri di minoranza assicuro disponibilità. Punto fondamentale sarà la trasparenza: no a documenti nascosti”.

Ore 16.50 Giovanni Marino delegato a polizia locale e sport: “SÍ alla videosorveglianza, sì alla prevenzione. Mettere mano a segnaletica e sensi di marcia. Voglio esternalizzare strutture sportive”.”Basta parole, servono i fatti”.

Ore 16.55 Parla il neo assesore ai lavori pubblici Gennaro D’Avanzo:” Pannelli fotovoltaici, rotatorie negli incroci pericolosi, verde pubblico ai privati, isola ecologica in via Tavernanova”. Poi elenca le cose già fatte come la riapertura del centro Nadur. “Per il puc lavorerò con l’assessore Giovanni Corrado”.

Ore 17: GIovanni Corrado emozionatissimo: “Fiero ed onorato di fare parte di questa squadra che cambierá il modo di fare politica al Cicciano. Non vi deluderemo”. A lui la delega a turismo e beni culturali ed all’urbanistica: “Sogno un  parco pubblico per la città. Fare in fretta per il puc”.

Ore 17 Il delegato al bilancio è Nicola Dell’Anno:” Periodo economico difficile per i Comuni. Ma incoraggeremo gli investimenti, nonostante i tagli. Salvaguardare i servizi pubblici anche nelle difficoltà. Trasparenza su obiettivi, tempi e strumenti. Ridurre spesa per il personale ed i consumi dei settori, contenere consulenze ed incarichi, razionalizzazione costi dell’ente. Problemi delnostro Comune sono quelli di tutti gli enti. Ci attiveremo per non aumentare le tasse e i tributi”.

Ore 17.10 Chiede la parola Veria Vassallo, delegata alle politiche sociali:” Queste elezioni sono state un momento storico. Siamo neofiti scelti in base alle nostre proposte, noi siamo il nuovo. Giovani e donne hanno battuto il vecchio. Noi siamo ‘oltre’, il voto è stata una scelta consapevole. Per me non esistono interessi personali ma solo il bene comune. Io inseguo battaglie dure ma dignitose”. “Propongo che ad ogni consiglio si renda onore ai concittadini, giudici supremi, informandoli su quanto fatto. Basta con le parole, ora i fatti”.

Ore 17.20 Il consigliere di minoranza Aniello Capolongo evoca subito Peppe Caccavale (“Non siamo compagni di merenda”) senza nominarlo. Assicura collaborazione ad Arvonio ma lo mette in guardia da “persone che sbandierano accordi scritti prima delle elezioni”.

Ore 17.25 Parla Giovanni Capolongo ma è contestatissimo dal pubblico appena accenna, senza nominarlo, a Caccavale. Il sindaco richiama all’ordine. Capolongo:”Non ostacoleremo la maggioranza, ma saremo sulla barricata in caso di illegalità. Tu hai promesso il cambiamento, ora è tutto nelle tue mani visto il consenso della maggioranza dei cittadini. Ma noi siamo stati votati e dobbiamo svolgere il nostro ruolo. Saremo utili al paese”. Il pubblico rumoreggia e applaude quando dice:” Se volete non veniamo in consiglio”.

Ore 17.39 Lucio Amato: “La politica si faccia in consiglio ed in commissione. Non in procura”. Applausi della platea.

Ore 17.40 Felicia Delle Cave brevissima promette collaborazione alla maggioranza. Parla Peppe Tarantino: “Mia ammirazione per Arvonio, buon lavoro. I ciccianesi hanno scelto il nuovo, hanno penalizzato gli ex amministratori, e Caccavale non è riuscito nemmeno a fare la lista. Questo significa che il paese vuole cambiare anche scegliendo le donne. Ora si cambi il modo di amministrare. Cicciano ha voltato pagina, ognuno dia il suo per un nuovo rinascimento. Si valorizzi il meglio della città. L’opposizione vigilerà sul vostro lavoro, senza le armi in mano perchè approveremo le proposte buone. Sono grato per questa esperienza, sono fiero di essere ciccianese”.

Ore 17.45 Il consiglio si prende una pausa di 10 minuti. Facce raggianti in maggioranza, il pubblico è numerosissimo.

Ore 17.55  Il consiglio riprende. Si elegge la commissione elettorale, votando i componenti effettivi ed i supplenti. Scrutatori sono Annalisa Casoria e Felicia Delle Cave. Ecco gli eletti: Teresa Covone e Lucia Marotta (maggioranza) e Aniello Capolongo per la minoranza. Supplenti: Annalisa Casoria e Veria Vassallo per la maggioranza  e Lucio Amato per la minoranza.

Ore 18.05 Si votano presidente e vice presidente del consiglio. Eletto Amato, ma si deve rifare la votazione perchè  non è stato specificato il nome e nel consiglio gli Amato sono due: Lucio e Antonio.

Ore 18.15 I consiglieri hanno rivotato. Il presidente del consiglio è Antonio Amato. Stavolta è la volta giusta…

Ore 18.20 Il vice presidente del consiglio è Felicia Delle Cave. Il pubblico applaude la scelta.

Ore 18.25 Il neo presidente Antonio Amato chiede un minuto di silenzio per il soldato Giuseppe La Rosa morto in Afghanistan. Dice: ” Lavorerò per tutti”. Poi il colpo di scena, Felicia Delle Cave rinuncia: ” Non sono stata avvertita, mi avete spiazzata”. Si rivota.

Ore 18.28 Pausa per decidere chi votare. Arvonio a colloquio con Felicia Delle Cave. Il sindaco aveva detto: ” Ci tenevamo a questa nomina”. Cosa deciderà la consigliera?

Ore 18.36 Il consigliere Veria Vassallo eletta vicepresidente. Accetta il compito.

Ore 18.38 Antonio Amato illustra l’ultimo punto: si nominano i capigruppo. Per la maggioranza c’è il gruppo Paese futuro, capogruppo Aniello Pizza. Per la minoranza ci soni due gruppi: Peppe Tarantino guida Una promessa per Cicciano mentre Giovanni Capolongo guida Uniti per Cicciano.

Alle 18.40 finisce il consiglio e la nostra diretta web. Grazie per averci seguiti.

Print Friendly, PDF & Email



Utenti online