Roghi agricoli, nel Nolano otto comuni sono “fuorilegge” -VIDEO

NOLA/CICCIANO-   Nonostante gli incontri tenuti nelle scorse settimane a Saviano, Nola e Roccarainola, gran parte dei sindaci del territorio non ha emesso ordinanze di divieto assoluto di abbruciamento degli scarti vegetali, come invece imposto dalla legge e garantito più volte in sede di concertazione. Solo cinque Comuni hanno ordinato il divieto assoluto e previsto sanzioni per chi brucia fogliame e stoppie, mentre le altre amministrazioni sono ancora irresponsabilmente silenti. Il Forum prende atto che, ad oggi, solo i sindaci di Cicciano, Mariglianella, Roccarainola, San Paolo Bel Sito e Scisciano hanno emesso ordinanze di divieto di abbruciamento. “Un grave difetto in cui si trovano i sindaci di Nola, Marigliano, Camposano, Cimitile, Comiziano, Tufino e Visciano- lamentano i rappresentanti del Forum Ambiente Area nolana che su questo tema hanno ingaggiato una battaglia- che probabilmente non hanno ancora preso coscienza della gravità della situazione. Mentre il sindaco di Saviano ha per il momento solo revocato la precedente ordinanza che prevedeva la finestra oraria per l’abbruciamento, rimandando così alla legge nazionale, ed il primo cittadino di San Vitaliano ha annunciato che nelle prossime ore prenderà posizione.  Gli ecologisti ribadiscono la posizione di intransigenza stabilita dall’assemblea del Forum, invitando alla massima vigilanza tutte le autorità di controllo presenti sul territorio e gli enti locali, inclusi i pochi che finora hanno disposto i divieti, considerato il continuo avvistamento di fumi a tutte le ore del giorno”. E a proposito di avvistamenti di roghi, ecco quello de ilgiornalelocale.it a Cicciano nel video che vi mostriamo.

Print Friendly, PDF & Email



Utenti online

This site is protected by wp-copyrightpro.com