Sì alle bonifiche di 49 bombe ecologiche. Ma non c’è Paenzano

TUFINO- Via libera alle bonifiche di 49 siti inquinati nella Regione Campania. Non c’è nessun sito dell’area nolana nella mappa. Paenzano 1 e 2, le ex discariche che ancora oggi costituiscono una bomba ecologica e non sono state bonificate, non compaiono nella lista perché non rientrano nei siti individuati dall’Ue e alla cui bonifica è subordinato la procedura di infrazione che costerebbe all’Italia 100 milioni di euro. Giovanni Romano, assessore regionale all’Ambiente, ha annunciato che i 49 siti individuati saranno bonificati grazie ad uno stanziamento di 60 milioni di euro. “La procedura d’infrazione in questione – ha affermato  – riguarda ex discariche comunali e annoverava in Campania 52 siti pubblici, su un totale di 218 siti nazionali. Per 3 di questi siti (Sant’Arcangelo Trimonte, Santa Maria La Fossa e Giugliano in Campania),  gli interventi erano già stati attivati attraverso fonti di finanziamento nazionali. Con questa delibera viene quindi programmato il finanziamento degli altri interventi necessari nelle aree di discarica in procedura d’infrazione, attraverso le risorse dell’Obiettivo Operativo 1.2 relativo al miglioramento della salubrità dell’ambiente del por-fesr 2007-2013. Il finanziamento degli  interventi di bonifica è stato possibile grazie all’impegno del presidente Caldoro e dell’assessorato con le Autorità Europee e alla disponibilità dell’Autorità di Gestione del POR. I beneficiari dei finanziamenti sono i Comuni e le Province competenti per la gestione post mortem delle discariche pubbliche. Gli interventi dovranno essere conclusi improrogabilmente entro il 31 dicembre 2015.” Paenzano 1 e 2 non sono state finora bonificate. Paenzano 1 ha subito un intervento di messa in sicurezza. Paenzano 2 dovrebbe subire (pare entro settembre) una discussa ricomposizione ambientale.

bonifiche – elenco 49 siti

Print Friendly, PDF & Email



Utenti online

This site is protected by wp-copyrightpro.com