Stanotte la luna sarà “rosa”, il fenomeno del perigeo affascina il mondo

luna_rosa

di Paola Litto

Questa notte fisseremo la luna con un motivo in più. Sarà alta nel cielo e venata di un insolito color rosa. E’ infatti previsto da questa notte un particolare fenomeno astrologico: la luna apparirà a noi terrestri più vicina e più brillante, sarà una luna piena. Questo fenomeno si chiama “perigeo”, cioè il momento di massimo avvicinamento del satellite al pianeta Terra. L’aggettivo rosa non deve trarre in inganno, sarà un effetto ottico a farci vedere la luna leggermente rosata, non apparirà dunque di nessun colore rosa shocking come nelle foto in giro per il web.

Il “perigeo” sarà massimo alle 7 del mattino (356.991 km di distanza), lo stesso fenomeno si è verificato già nel 1993. Di solito si verifica ogni 15, massimo 18 anni: il prossimo avvicinamento luna-terra è previsto per il 2028 o 2029. Basta comunque aspettare poco più di un anno per ammirare nella sua rotondità il satellite terrestre: nell’agosto del 2014 si avvicinerà di 15 km.

Alcuni collegano strane conseguenze al fenomeno della “luna rosa”, come catastrofi naturali. Nulla di più falso. Non ci sono connessioni tra la “superluna” ed eventi calamitosi verificatisi in passato (terremoto in Giappone, per esempio), né questa luna influenza movimenti tellurici o vulcani.

Insomma, bisogna sfatare i falsi miti. La luna non sarà rosa shocking né farà eruttare vulcani. Sarà solo una bellissima e grande meraviglia dello spazio da ammirare. Con il naso all’insù.

Print Friendly, PDF & Email



Utenti online