Incendio cereria Nappi, il sindaco Sommese: “Arpac ha monitorato, non c’è pericolo”

Carmine Sommese

Carmine Sommese

SAVIANO/NOLA- Nessuna ricaduta sull’aria né sui campi: questo il risultato delle analisi effettuate ieri dall’Agenzia regionale per l’ambiente sull’aria ed in alcune abitazioni nell’area coinvolta dal rogo della cereria Nappi. A dichiararlo a ilgiornalelocale.it è il sindaco di Saviano Carmine Sommese: “Ieri sera, fino a tardi, i tecnici dell’Arpac hanno effettuato un monitoraggio sull’aria ed in diverse abitazioni, ed i risultati dicono che non ci sarebbe una situazione preoccupante. Questo lo sottolinea l’Agenzia. L’esito di questo monitoraggio l’ho comunicato anche al sindaco di Nola Geremia Biancardi”.  “Ieri- continua Sommese- è stato disposto il sequestro del capannone interessato dall’incendio, per consentire le indagini sulle cause del rogo”. Per le altre aziende dell’area artigianale invece si attende solo l’ok dei vigili del fuoco che stanno mettendo in sicurezza. Intanto i cittadini che abitano nei quartieri limitrofi protestano per la puzza ed hanno paura delle conseguenze dell’incendio: “L’Arpac ci ha assicurato che essendosi incendiate citronella ed altri prodotti per fare le candele, non ci sono rischi per la popolazione né ci sono state ricadute nei campi intorno”.

Print Friendly, PDF & Email



Utenti online