Caos consorzi di bacino, rivolta sull’autostrada A1

NAPOLI- Momenti di tensione stamani sull’A1 Napoli-Roma, all’uscita del capoluogo campano, dove un paio di centinaia di lavoratori dei consorzi di Bacino ha tentato di bloccare l’autostrada all’altezza del Punto Blu, prima della diramazione della Napoli-Bari, in direzione della capitale. I lavoratori, che protestano contro il mancato pagamento degli stipendi, hanno tentato lo stesso blitz una prima volta ma sono stati respinti dalle forze dell’ordine e ora stazionano vicino l’area del Punto Blu.

I lavoratori dei Consorzi di Bacino (in tutto sono circa 800) protestano per avere garanzie sul loro futuro occupazionale, messo a rischio dalla riforma da attuare nella gestione del ciclo rifiuti che prevede il passaggio delle competenze da Provincia a Regione. Un passaggio che è stato prorogato al 31 dicembre. Resta però da chiarire il futuro occupazionale degli operai, per i quali una soluzione è ancora lontana da venire.

 

 

Print Friendly, PDF & Email



Utenti online