Caro postino di Tufino, ma dove sei finito? Polemiche per i disservizi postali

TUFINO- Il postino bussa sempre…zero volte. Con la bella stagione i servizi postali vanno in vacanza, e capita di dovere attendere settimane, se non mesi, per ricevere posta (anche di una certa importanza). La situazione è particolarmente grave a Tufino; qui cominciano a registrarsi gravi ritardi nella consegna, e conseguentemente nella ricezione, delle missive. Con disagio per l’utenza costretta spesso a recarsi presso la sede centrale di Nola, in cui si smista la posta diretta a Tufino, per chiedere lumi sulla propria corrispondenza. Il problema è segnalato anche dal signor Vincenzo P., nostro lettore: “Vi scrivo dal comune di Tufino: ancora una volta con la presente mi trovo a segnalarVi il ripetersi del tradizionale disservizio estivo , e cioè la totale sospensione di fatto del servizio di recapito corrispondenza. Tale servizio, per vostra informazione,  viene gestito dagli uffici di Nola. Come da tradizione annuale, inoltre, inutili sono i continui reclami fatti , sia telefonici, sia per iscritto : si viene solamente presi in giro ( di solito con risposte scritte , preconfezionate e formali che vengono inviate diversi mesi dopo il verificarsi del disservizio). 

Rispetto al problema sono state sollecitate anche le istituzioni locali. Una buona notizia però c’è, secondo una recente giurisprudenza, i danni da disservizi postali sono risarcibili anche se non sono patrimoniali nel caso si siano lesi diritti ‘seri. La sentenza è scaturita dal caso di un insegnante che, per colpa di un ritardo delle poste, non ha potuto prendere servizio. I suoi legali hanno dimostrato che ha subito un danno “da perdita di chance”, conseguentemente il giudice lo ha risarcito di 5mila euro.

Insomma, se il postino non bussa nemmeno una volta oggi si ha un’arma in più. Oltre la solita arrabbiatura.

Print Friendly, PDF & Email



Utenti online