Cereria Nappi, l’incendio è spento. Si indaga sulle cause: non è escluso il dolo

incendio3SAVIANO/NOLA- E’ spento. Da ieri, 20 luglio, l’incendio della cereria Nappi è stato dichiarato ufficialmente spento dai vigili del fuoco che per sei giorni hanno lavorato per arginare le fiamme di un rogo molto complesso che ha riguardato non solo la fabbrica di candele ma almeno altri due capannoni. I caschi rossi hanno concluso le operazioni ieri mattina. Dopo quasi una settimana hanno potuto mettere fine alle operazioni, ora il capannone resta distrutto (danni, si è detto secondo una prima valutazione, di circa 400mila euro) e sotto sequestro.

Continuano nel frattempo le indagini sull’incendio scoppiato domenica scorsa, alle 12. I carabinieri stanno acquisendo ogni atto e documento a disposizione, dalla relazione dei vigili del fuoco alle testimonianze, per comprendere la matrice del rogo. Doloso o accidentale? Nessuna pista è esclusa, secondo fonti investigative.

Print Friendly, PDF & Email



Utenti online