Da Cavani a …Calaiò, calciomercato: tutti gli errori del presidente

Emanuele Calaiò

Emanuele Calaiò

di Saverio Quatrano

NAPOLI-Il Napoli, stando alle parole del suo presidente, può ancora investire all’incirca 80 milioni di euro in questa sessione di calciomercato. Eppure per la cifra di 300.000 euro a stagione per due anni, ci si è fatto sfuggire Julio Cesar , in assoluto uno dei migliori tre portieri attualmente al mondo. Dopo il mancato accordo col portiere brasiliano, il Napoli ha dirottato le sue attenzioni su Pepe Reina (1982), portiere che Benitez ha già allenato a Liverpool. La strategia del Napoli non è stata sicuramente lungimirante. Vendere Cavani e dichiarare di avere tanti euro da spendere, fa sì che ogni squadra alzi il prezzo del cartellino del suo attaccante, appena venga richiesto dalla società di De Laurentiis. Bene invece ha fatto la Fiorentina, che prima di cedere Jovetic è riuscita ad acquistare Mario Gomez dal Bayern Monaco per poco meno di venti milioni di euro. Nell’ultima settimana gli attaccanti accostati agli azzurri sono molteplici, da Matri a Gilardino, passando per Higuain , Ibra, Dzeko e Suarez. Tutti a capire quale sarà il grande colpo che possa far dimenticare Cavani. Ad oggi tocca a Calaiò prendersi il ruolo di vice Cavani, e nella prima uscita stagionale col Feralpi Salò ha messo a segno una pregevole doppietta. L’arciere come affermato anche dal suo agente lascerà sicuramente Napoli, ma intanto ora come ora è l’unica punta che il Napoli ha in rosa. Dalla Spagna danno imminente l’arrivo di Higuain(1987) al Napoli per una cifra di 35 milioni di euro da versare nelle casse sociali del Real Madird, e una contratto da 6 milioni di euro a stagione al calciatore. Vista la storia di Julio Cesar, prima di dare per fatto l’affare, aspettiamo il consueto cinguettio presidenziale che ormai accompagna tutte le ufficialità del calcio Napoli. Intanto dopo l’ultimo acquisto di Raul Albiol, ormai possiamo affermare che il D.S. del Napoli Riccardo Bigon lavora in stretta collaborazione col procuratore spagnolo Quilon. Dopo l’arrivo di Rafa Benitez, gestito proprio dal procuratore Quilon, sono arrivati altri due giocatori gestiti dallo spagnolo (Callejon –Raul Albiol), ed è in dirittura d’arrivo Reina , anch’esso gestito da Quilon. Intanto al 23 luglio , aspettando Reina e Hiuguain, ci si ritrova con in porta Colombo-Rafael e in attacco Calaiò. E’ vero , i soldi ci sono e c’è ancora più di un mese di calciomercato, ma come sostiene un vecchio proverbio,chi ha tempo(e soldi) non aspetti tempo.

Print Friendly, PDF & Email



Utenti online