Doping venduto al mercato nero, sgominata banda in Campania

dopingNAPOLI- I carabinieri del Nas di Napoli hanno eseguito una ordinanza di custodia cautelare agli arresti domiciliari, emessa dal gip, nei confronti di quattro persone, tra cui un infermiere dipendente dell’Istituto “Fondazione G. Pascale”, per associazione per delinquere finalizzata alla ricettazione di specialita’ medicinali. Il gruppo era attivo in Campania, nelle province di Napoli, Salerno e Caserta, ma con propaggini anche in altre regioni.  L’organizzazione si procurava illegalmente confezioni di medicinali a base di eritropoietina (Eprex, Aranesp e Neorecormon), bottino di furti in danno di strutture sanitarie pubbliche. I farmaci venivano poi venduti sul mercato clandestino, spesso dettando anche tempi e modalita’ di assunzione soprattutto a persone affette da carenze di emoglobina. Indagate altre 20 persone, che dovranno rispondere a vario titolo di concorso nel reato di ricettazione. Il danno al Servizio Sanitario Nazionale nel periodo settembre 2010-gennaio 2011 e’ stato quantificato in circa 30mila euro. (fonte Agi)

Print Friendly, PDF & Email



Utenti online