Scandalo “Pacioli”, il Tar dà ragione alla scuola: gli esami si faranno

NOLA-. I giudici del Tribunale amministrativo regionale del Lazio ieri con ordinanza hanno stabilito che l’istituto “Luca Pacioli” di Nola può mantenere il titolo di scuola paritaria. Il Tar si è pronunciato anche sulla sospensione dell’esame di maturità in corso (si era arrivati alla terza prova) disposta dall’Ufficio scolastico regionale: gli esami possono continuare. Insomma, la vicenda- scandalo relativa alla scuola di via San Massimo continua a produrre colpi di scena, sebbene i due ambiti (quello penale e quello amministrativo) sia completamente diversi. In ogni caso la situazione è intricata. I magistrati della terza sezione bis del tribunale amministrativo hanno stabilito che “alla luce delle produzioni documentali e delle difese orali svolte dalle parti all’odierna camera di consiglio, sussistono  i presupposti per la conferma del decreto cautelare monocratico n. 2319 del 5 luglio 2013“. Accolta la sospensiva, la causa sarà discussa nel merito il 2 dicembre.  Anche la terza prova (il cosiddetto quizzone) potrà essere svolta, mentre la causa sarà discussa nel merito il 29 agosto.

 

Print Friendly, PDF & Email



Utenti online