Torna l’università a Nola, ma la Procura mette gli occhi sul palazzo del fascio

nola_palazzofascioNOLA- A chi andrà il palazzo del Fascio di Nola? La vicenda è oggetto di un contenzioso tra l’università Parthenope di Napoli e la Procura della Repubblica di Nola. Una vertenza dinanzi l’agenzia del demanio, proprietaria della struttura, che dovrà dirimere la scottante controversia. Come è noto, la Parthenope ha chiuso i corsi in giurisprudenza ed economia due anni fa per trasferirli a Napoli, lasciando a Nola solo alcune attività didattiche residuali, ovvero il ricevimento insegnanti-studenti. Con lo svuotamento delle aule, la Procura ha avanzato un interesse sulla struttura visti gli atavici problemi logistici degli uffici giudiziari nolani. “Visto che non vengono utilizzati- dicono in sostanza dalla Reggia Orsini- potremmo utilizzarli noi”. Ma i dirigenti della Parthenope non ci stanno, e rivendicano il possesso delle aule in vista anche dell’apertura del corso triennale di “Scienze dell’Amministrazione”. Una situazione che oppone Procura e Parthenope e solo l’Agenzia del Demanio potrà risolvere.

Print Friendly, PDF & Email



Utenti online