Fantanalisi Lazio, 4-2-3-1 versione fantasia

di Domenico Silvestro (MaiDireCalcio)

L’inizio del campionato si avvicina, e con esso l’asta del Fantacalcio: chi saranno i bidoni di quest’anno e chi le promesse mantenute? Con quale modulo giocheranno le squadre, chi saranno i titolari? Cercheremo di spiegarvi tutto questo nelle nostre Fantanalisi, in cui metteremo al microscopio le squadre di A per due volte al giorno, a pranzo e a cena: quest’oggi tocca a Lazio e Livorno!

MISTER E MODULO- Un campionato altalenante, una qualificazione in Europa guadagnata dalla porta di servizio e la Coppa Italia alzata in faccia ai cugini della Roma: tanto è bastato a Vladimir Petkovic per meritarsi la riconferma da parte del burbero Lotito. Bisogna però dire che la Lazio dello scorso anno è stata una squadra piacevole da osservare: solida in fase difensiva, bruciante nelle ripartenze, responsabile nella gestione della palla. E’ proprio da questi punti positivi che Petkovic vuole ripartire, schierando il suo 11 con un 4-2-3-1 con doppio regista ed il solo Klose di punta.

LAZIO (4-2-3-1) Marchetti, Konko, Biava, Dias, Radu, Biglia, Ledesma, Candreva, Hernanes, Lulic, Klose.

Con giocatori così duttili la squadra può facilmente cambiare aspetto. La modifica più drastica può avvenire in caso di difesa a 3, con Klose supportato da Hernanes e Candreva.

LAZIO (3-4-2-1) Marchetti, Biava, Dias, Radu, Konko, Biglia, Ledesma, Lulic, Hernanes, Candreva, Klose.

Il capitano, vista la squalifica di Mauri, sarà Ledesma. In alternativa toccherà a Radu.

CONSIGLIATI– Il primo giocatore consigliato è senza ombra di dubbio Marchetti: i portieri sono fondamentali in un fanta-campionato ed il laziale si è dimostrato tra i più affidabili. Pochi gol subiti e soprattutto partite in cui è diventato una vera e propria saracinesca. Con lui il vostro bonus-difesa lieviterà alle stelle. Tra i big dell’intero campionato c’è, ovviamente, Hernanes. Il brasiliano è stato autore di un’ottima stagione, è rigorista e potrebbe esibirsi in qualche punizione dalla distanza molto pericolosa. Lui è il vero top player di questa squadra. Da non perdere anche Candreva, molto prolifico per quanto riguarda gli assist, e Klose, vero “falco” dell’area di rigore e finalizzatore della gran mole di gioco creata dagli uomini di Petkovic.

SCONSIGLIATI– Sono davvero pochi i giocatori biacocelesti da cui girare al largo: se c’è da fare proprio un nome diciamo Dias. Il ruvido centrale brasiliano è molto falloso, propenso al giallo e i suoi saltuari bonus sono facilmente surclassati dai numerosi -0,5. Anche per lui l’età avanza ed il neo acquistoNovaretti potrebbe da un momento all’altro soffiare il posto a lui o all’altro centrale della vecchia guardia Biava. Non ci sentiamo di consigliare neanche Ledesma: il vecchio regista potrebbe subire l’esuberante talento di Biglia e, toccando pochi palloni, potrebbe essere spesso sostituito da un giocatore più fisico, il Cana di turno per intenderci.

SCOMMESSE– Ci verrebbe, ironicamente, da consigliare Mauri, ma la questione del capitano laziale esula dalle faccende fantacalcistiche. In questa Lazio ci si può divertire molto con possibili sorprese, visto che sono stati acquistati diversi giocatori promettenti. Biglia è di sicuro la scommessa più affidabile: bravo con i piedi, perentorio nel dettare i tempi e pericoloso con i tiri dalla distanza. Se la manovra laziale sarà ordinata e precisa, il merito sarà in gran parte del regista argentino. Da non sottovalutare Felipe Anderson: in Brasile ne parlano molto bene, ma di potenziali fenomeni ne abbiamo visti crollare a bizzeffe. Non spendeteci troppo, ma al prezzo giusto potreste assicurarvi un talento in grado di emergere. Occhio anche ad Ederson: se il fisico regge, potrebbe dispensare gol ed assist a go go.

GIOCATORE MANTRA– Molto utile Candreva, utilizzabile da W in un 4-4-2 molto offensivo, il NON giocatore mantra della Lazio è sorprendentemente Hernanes: non tanto per il suo attuale ruolo (T) ma considerando il fatto che l’anno scorso era impiegabile da Cc comprarlo adesso fa scendere una lacrimuccia. Davvero un peccato.

Print Friendly, PDF & Email



Utenti online

This site is protected by wp-copyrightpro.com