Strage di Lauro, stazionarie ma gravi le condizioni di Carolina Sepe

LAURO – Restano “stazionarie nella loro gravita’” le condizioni di Carolina Sepe, la ragazza ferita con un colpo di pistola alla testa nel litigio avvenuto a Lauro nel quale e’ stato ucciso il padre, Vincenzo Sepe. La giovane, al terzo mese di gravidanza, “e’ in coma farmacologico”, spiega il direttore sanitario dell’ospedale ‘Cardarelli’ di Napoli Ciro Coppola, allontanando lo scenario piu’ grave di morte cerebrale. Gli sforzi dei medici del ‘Cardarelli’ sono ora rivolti principalmente a salvare il feto, tentando di tenere in vita la madre.

Print Friendly, PDF & Email



Utenti online