Turismo in Campania, Regione investe 18 milioni di euro: fondi anche per Nola

Sommese in conferenza stampa

Sommese in conferenza stampa

NOLA- Diciotto milioni e mezzo di euro per la crescita del turismo campano; è questo il nuovo piano strategico varato dalla Regione ed illustrato dall’assessore ai Beni culturali Pasquale Sommese in conferenza stampa. Un piano che ingloba anche Nola (finanziato “Le Note degli angeli”), il progetto “Giracastelli..di castello in castello” (Acerra capofila, coinvolte anche Casamarciano, Cicciano, Avella, Sirignano), Palma Campania (Il Carnevale delle quadriglie), “Dalle origini al medioevo, miti, storie , personaggi e arti nel Vallo di Lauro” (che coinvolge i Comuni del Vallo, capofila Marzano).

Nel dettaglio, i fondi sono così investiti:  

● 8 milioni nel periodo da settembre a maggio 2014, di cui 4 per la misura 1.9, relativa ad eventi su siti culturali ed attività di riqualificazione e restauro, di cui sono beneficiari Comuni e Sovrintendenze, e 4 per la misura 1.12, relativa alla promozione turistico-culturale, di cui sono beneficiari i Comuni; a breve saranno pubblicati gli eventi selezionati in funzione delle eccellenze sul territorio;

● 8 milioni per le stesse misure nel periodo giugno 2014 – gennaio 2015. I bandi sono stati già pubblicati e l’8 novembre scadono i termini per la seconda tranche di finanziamento;

● 1 milione e mezzo del Piano Azione e Coesione per gli eventi di particolare rilevanza promossi dalle 5 Province della Campania, radicati sui territori di riferimento e di sicuro impatto promozionale. Abbiamo aderito alle richieste presentate dalle Amministrazioni Provinciali e finanziamo i progetti che ci hanno presentato, in particolare Irpinia Arte e Turismo Expò ad Avellino, La primavera dei Longobardi del Sud a Benevento, Settembre al Borgo a Caserta, Illuminiamo i Monumenti a Napoli, Il racconto delle pietre e la Borsa mediterranea del Turismo archeologico a Salerno;

● oltre 900 mila euro di fondi ordinari per il progetto regionale Campania> ArteCard, nato da anni per la messa a sistema di tutti i beni culturali, da aprile scorso fino a dicembre 2013.

 

“Realizziamo iniziative che confermano i grandi eventi consolidati nella regione in tutti questi anni, ed allo stesso tempo, valorizzano i nostri sistemi turistici territoriali- dichiara Sommese-  Credo si tratti di uno sforzo straordinario che mettiamo in campo come Giunta regionale nonostante le note difficoltà esistenti. Puntiamo forte su turismo e beni culturali, promuovendo modelli innovativi di sviluppo locale centrati sulla salvaguardia e valorizzazione delle risorse culturali dei territori, per rafforzare da un lato le azioni di recupero, conservazione e gestione dei beni culturali e, dall’altro, per qualificarne l’offerta con lo sviluppo di servizi e di attività capaci di diffonderne la conoscenza e la capacità di attrarre turismo.  Uniremo nei prossimi mesi, con una programmazione articolata e di ampio respiro, questa scelta con i tanti altri “turismi” della Campania, da quello religioso a quello enogastronomico a quello paesaggistico. L’obiettivo finale è giungere a mettere in rete tutti i settori di intervento per fare della Campania la vera ed autentica regione dei turismi del nostro Paese”.

Print Friendly, PDF & Email



Utenti online

This site is protected by wp-copyrightpro.com