Cicciano, domenica c’è la Calpazio. Galluccio: “Dobbiamo vincere”

di Saverio Quatrano

Il Cicciano nel pomeriggio di ieri, ha battuto 2-1 lo Sporting Guardia , nella seconda e ultima gara del girone eliminatorio di coppa Italia, riuscendo cosi a qualificarsi per i sedicesimi. La compagine biancorossa nel prossimo turno dovrà vedersela col Casagiove squadra che milita nel campionato di  promozione . Al termine della gara col Guardia, Galluccio esprime tutta la sua soddisfazione per la reazione avuta dai suoi ragazzi, tre giorni dopo la sconfitta nella prima di campionato a Sant’Antonio Abate.

Mister, la sua squadra ha giocato una buona partita, riuscendo a portare a casa la qualificazione ai sedicesimi di finale di coppa Italia. E’ più soddisfatto della reazione dei suoi ragazzi dopo la sconfitta di Sant’Antonio o più arrabbiato per aver sofferto troppo nel finale?

“I nostri avversari sono venuti a Cicciano con l’intento di portare a casa il pareggio, in quanto data la differenza reti avrebbero passato il turno anche con un pari. Si sono letteralmente chiusi nella propria area di rigore, e fortunatamente abbiamo trovato subito il gol e la partita si è messa subito  in discesa, anche se non si sbilanciavano più di tanto. La gara di ieri era un banco di prova importante, in quanto a Sant’Antonio non ho visto  il solito Cicciano che sono abituato a vedere, sia mentalmente che come spirito di gruppo. Ieri la squadra ha avuto una bellissima reazione, negli ultimi minuti abbiamo sofferto per un ingenuità nostra provocando un calcio di rigore dubbio, ma alla fine loro hanno tirato un solo tiro in porta e su calcio di rigore. Non sono arrabbiato della sofferenza finale, anzi ho rivisto la mia squadra che sa soffrire tutti insieme, anche i ragazzi che erano in panchina con me”

Ieri ha fatto giocare Cavezza esterno basso a sinistra. E’ una soluzione che pensa di poter proporre anche in campionato?

“Peppe mi è piaciuto tantissimo, ha fatto bene giocando da veterano e con una facilità unica. Non so se lo riproporrò domenica ,oggi ci riposiamo e da domani pensiamo alla Calpazio”.

Apicella e Sgambati per la prima volta in campo insieme dal primo minuto. Contento dell’intesa che hanno mostrato i due attaccanti?

“Apicella e Sgambati formeranno una grande coppia  d’attacco. Come  prima volta che giocano insieme siamo andati benino, facendo cose egregie .Dobbiamo migliorare di più su alcuni movimenti ma sicuramente grazie alla loro disponibilità e  alla loro voglia di sacrificio faranno benissimo. Ieri ho rivisto il vero Apicella combattente pronto al sacrificio e che ha giocato con la squadra .Sono veramente contento per lui che si è rimesso in discussione insieme ai compagni comportandosi da leader. Per il resto tutta la squadra ha fatto benissimo giocando a ritmi elevatissimi per 60 minuti poi abbiamo addormentato la partita sul 2 a 0 e abbiamo creato  altre 6 o 7 palle gol che non abbiamo sfruttato”.

Domenica al Magnotti arriva la Calpazio. Che partita sarà?

“Domenica arriva la Calpazio di mister Solimeno che è un allenatore che stimo tantissimo per la sua correttezza e la sua bravura. Sicuramente preparerà una buona squadra ben messa in campo e che ci darà parecchio filo da torcere. Noi rispettiamo tutti ma abbiamo urgenza di fare punti, sicuramente sarà una bella partita corretta e tecnicamente valida”.

Print Friendly, PDF & Email



Utenti online