Crisi, Auchan annuncia esuberi anche a Nola. Fiat rinnova cassa integrazione

auchan1Esuberi in vista per i 700 dipendenti della catena di ipermercati Auchan. Nel piano finiscono anche i lavoratori dell’Auchan di Nola, la cui filiale è presente sin dall’apertura presso il centro commerciale “Vulcano Buono”. E’ una nuova tegola sull’industria nell’area nolana che da alcuni anni, con la chiusura di opifici o la messa in cassa integrazione di centinaia di operai, vive un periodo buio e di crisi economica.

L’ultimo capitolo è stato scritto dopo la trattativa saltata tra l’azienda francese Auchan ed in sindacati. Dopo l’incontro, la multinazionale transalpina ha confermato la volontà di mettere in esubero non si sa ancora quanti dei 700 dipendenti dei tre ipermercati: quello di Nola, quello di Napoli e quello di Giugliano.

Se va male sul fronte della grande distribuzione, peggio va sul fronte più caldo, quello della Fiat di Pomigliano. L’azienda torinese ha annunciato la nuova cassa integrazione anche per gli addetti alla produzione della Panda dal 7 all’11 ottobre per criticità della produzione: in pratica perché l’utilitaria di punta del Lingotto non si vende più come prima.

Print Friendly, PDF & Email



Utenti online