Dimissioni di massa, a Marigliano l’esecutivo torna a casa

MARIGLIANO- Tanto tuonò che piovve. Dopo mesi di instabilità, ricuciture dei rapporti, schiaffi e perdoni, la maggioranza guidata da Antonio Sodano va a casa. Ieri infatti 17 consiglieri comunali hanno protocollato le proprie dimissioni, ufficializzate dinanzi un notaio, sancendo la conclusione anticipata del  mandato del primo cittadino. Fuori dall’ammutinamento, il capogruppo del Pdl, Filippo Altarelli, Antonio Sasso, Gabriele Alaia e Agostino Ricciardi che non hanno sottoscritto le dimissioni.

L’instabilità amministrativa a Marigliano durava da tempo. Per quattro volte era saltato il consiglio comunale, crisi aperta nel Pdl i cui consiglieri si erano pure autosospesi, richieste di azzeramento dell’esecutivo sono state di volta in volta disattese. Alla fine la spaccatura è diventata insanabile ed ha determinato il ritorno a casa dell’ormai ex amministrazione.

Print Friendly, PDF & Email



Utenti online