La contesa sull’Ortolano e la politica che non vuole sganciarsi dalla festa dei gigli

di Alberto De Sena

NOLA-Mentre si attende ancora una comunicazione ufficiale da parte della Fondazione, con il rito dei passaggi delle bandiere oramai alle porte, si arricchisce di nuovi particolari la contesa sull’oramai certa assegnazione del giglio dell’Ortolano che, salvo ulteriori colpi di scena, sarà affidato a Saverio Allocca, uno dei due aspiranti maestri di festa ad aver presentato ricorso contro l’assegnazione dello stesso giglio a Luigi Napolitano. Dopo la revoca della concessione, arrivata a seguito dei due ricorsi che contestavano la Fondazione sui parametri utilizzati per l’assegnazione, si facevano sempre più insistenti le voci di possibili ricorsi ai tribunali competenti da parte di Napolitano. A spazzare via ogni dubbio arriva a sorpresa la rinuncia del firmatario Antonio Russo, firma associata alla domanda di assegnazione dello stesso Napolitano, che risultava essere, dalle prime verifiche, il soggetto con la maggiore anzianità contributiva. Russo ha definitivamente rinunciato all’assegnazione del giglio dell’Ortolano con un documento presentato agli uffici competenti del comune di Nola, lasciando dunque strada libera all’assegnazione del giglio al Sig. Saverio Allocca che ha già reso noto che a trasportare il giglio sarà la Paranza Stella che torna quindi nello schieramento per l’edizione 2014. Scatenato come sempre il popolo dei social network che poco crede ad una rinuncia “volontaria” di Russo, tante le persone convinte che questo ennesimo e inaspettato evento sia opera del politico di turno, sottolineando la poca solidità della Fondazione, colpevole secondo gli utenti di non essere del tutto lontana dalla politica locale come sempre evidenziato dall’ente presieduto da Soprano. Nola attende quindi la fine di questa ennesima contesa gigliante per rituffarsi anima e cuore nella sua amata festa, che riprende il suo cammino nel primo week end di ottobre con il rito delle bandiere.

Print Friendly, PDF & Email



Utenti online