Mini giglio in città, interviene la Fondazione ma monta la rabbia dei nolani

 

di Bianca Bianco

NOLA- Un mini giglio ha movimentato il week end a Nola. L’ennesima costruzione improvvisata di un obelisco ha creato polemiche in città, la notizia dell’organizzazione in queste sere di una manifestazione con tanto di macchina a spalla è rimbalzata sui social network e sui blog. il “j’accuse” (“Stanno costruendo un nuovo giglio”) è partito ieri da “La voce del Nolano”. In poco tempo la notizia ha fatto il giro del web, ricevendo conferme e attirando reazioni indignate. Poi l’intervento della Fondazione e della Municipale. “Il Presidente della Fondazione Festa dei Gigli- ha confermato Antonio Daniele, uno dei componenti l’ente che tutela la kermesse- a valle di una serie di manovre degli ultimi giorni, si è recato personalmente alle 10.30 presso il comando dei vigili urbani per sollecitare l’intervento delle Istituzioni affinché venisse scongiurata la manifestazione in programma per stasera presso via Fonseca.  Ha ricevuto assicurazioni che già da ieri le forze pubbliche erano intervenute e che la manifestazione non si sarebbe fatta”.

La manifestazione era prevista in piazza Salvo D’Acquisto ed avrebbe coinvolto una sola costruzione lignea; poi la ‘processione’ con tanto di musica e cantanti (quelli veri, quelli che partecipano alla festa di giugno…). La mini-processione era stata organizzata, a quanto pare, senza le prescritte autorizzazioni. Solo dopo l’aperta condanna da parte dei blogger, l’intervento dei caschi bianchi. Nel frattempo montava la rabbia dei nolani per una festa che molti ritengono violata da queste estemporanee prove di forza di privati cittadini.

Print Friendly, PDF & Email



Utenti online