Polo Mantenimento Pesante, si è insediato il nuovo direttore

Schiavone

Schiavone

NOLA- Venerdì 6 settembre , alla Caserma “Cervelli” di Nola, sede del Polo di Mantenimento Pesante Sud alla presenza delle Autorità cittadine, istituzionali e religiose ha avuto luogo la cerimonia di cambio del Direttore. Al Brigadiere generale Gian Paolo Scenna dopo due anni di reggenza dell’Ente succede il Brigadiere generale Gaspare Schiavone. La cerimonia militare è stata presieduta dal Tenente generale Vincenzo Porrazzo Vice Comandante logistico del’Esercito e Capo dipartimento dei Trasporti e Materiali. Alla manifestazione ha preso parte il sindaco della città bruniana, Biancardi con tutti i sindaci dell’hinterland con i rispettivi Gonfaloni.

Il Brigadiere generale Gaspare Schiavone, 56 anni, ha frequentato il 158° corso dell’Accademia militare di Modena ed è in possesso dei diplomi di laurea in Tecnologie industriali applicate dell’università “La Sapienza” di Roma nonché in Scienze internazionali e diplomatiche dell’università di Trieste. Tra le sue precedenti esperienze si annovera il comando del Battaglione logistico della Brigata “Aosta”, con sede in Messina, e del Reggimento addestrativo della Scuola trasporti e materiali della Cecchignola. È sposato con la signora Teresa ed hanno due figli.

Il Brigadiere generale Gian Paolo Scenna 58 anni, laureato in  tecnologie Industriali applicate presso l’Università “la Sapienza” di Roma, ha frequentato il 156° corso dell’Accademia militare di Modena dal 1974 al 1976. Ha comandato il reggimento di supporto del Corpo di armata di reazione rapida di Solbiate Olona e ha partecipato a numerose missioni all’estero come Albania, Kosovo, Bosnia e Afghanistan.

 

 

Il Polo di Mantenimento Pesante Sud, con sede in Nola, è stato costituito con D.I. 13 luglio 1998 per riorganizzazione dell’ex STAVECO (Stabilimento Veicoli da Combattimento) di Nola e dell’ex Arsenale Esercito di Napoli , dai quali ha ereditato tradizioni ed esperienze. In sintesi, il polo di Nola opera a 360° sui sistemi d’Arma di competenza, in pratica scafo, artiglieria, ottica, elettronica, opto – elettronica, impianti NBC e trasmissioni. Quindi assicura l’efficienza del materiale e dei relativi equipaggiamenti in dotazione alla forza Armata, con riferimento a tutte le artiglierie, ai mezzi corazzati e blindati, ai veicoli ruotati e speciali, ai materiali del genio, ai veicoli cingolati per truppe alpine e a tutti i relativi sottosistemi, compresi l’optoelettronica e le trasmissioni.

Print Friendly, PDF & Email



Utenti online