Strage di Lauro, il killer ha tentato il suicidio in carcere

Domenico Aschettino

Domenico Aschettino

LAURO- Domenico Aschettino, il quarantenne di Lauro che ha ucciso lo scorso 25 agosto il vicino di casa Vincenzo Sepe, ha tentato il suicidio nel carcere di Avellino in cui è detenuto. L’ex guardia giurata è stata salvata dall’intervento degli agenti di custodia in servizio. Aschettino quella sera colpì anche alla testa la figlia di Sepe, Carolina, incinta di 5 mesi, che è tuttora in coma e fatto fuoco sugli altri membri della famiglia ferendoli lievemente. Ai magistrati ha detto di avere agito in preda ad un raptus, quasi in trance. Nei giorni scorsi la notizia del tentato suicidio in carcere.

Print Friendly, PDF & Email



Utenti online