Biancardi ambientalista bi-fronte, polemica di Città viva su nuova discarica cittadina

immondizia_nolaNOLA- Biancardi? Ecologista a giorni alterni. A dichiararlo sono gli attivisti di “Città viva” che accusano il sindaco: “Un giorno manifesta per le strade di Nola in difesa dell’ambiente ed un altro autorizza una discarica a cielo aperto”.
E’ infatti datato 3 ottobre il provvedimento del sindaco di Nola che ordina il deposito nel parcheggio del cimitero di detriti e rifiuti di ogni tipo cavati dai regi lagni (vedi foto).

“Non è chiaro come e quando la montagna di munnezza verrà smaltita- scrivono gli attivisti rappresentati in Consiglio comunale da Chiara Ruocco- Alcuni cittadini hanno presentato un esposto alla Polizia municipale.
Domani, 22 ottobre, alle ore 10  nell’ufficio del Dirigente Settore Tutela Ambiente  Gaetano Oliva, sito al II° piano del municipio, si procederà all’apertura delle buste pervenute per la rimozione. Quanto costerà alla cittadinanza? Riusciranno i nostri eroi a smaltire correttamente i rifiuti prima delle festività dedicate ai defunti?”.

 

Print Friendly, PDF & Email



Utenti online