Finto maresciallo dei carabinieri truffa negozianti, guadagni mensili da 30mila euro

Diciassette persone in manette per truffa. L’operazione dei carabinieri di Torre Annunziata ha sgominato una organizzazione criminale creata in provincia di Napoli e finalizzata alle truffe sulle ricariche on line. In tutto sono 700 i negozi truffati in tutta Italia. In manette anche un leccese di 30 anni che si fingeva maresciallo per ottenere da negozianti, edicolanti e gestori di stazioni di servizio, ricariche su una tessera Postepay aperta con nome falso. Così riusciva a scroccare fino a 1500 euro alle vittime. Per attuare il raggiro l’arrestato si fingeva maresciallo dei carabinieri e si presentava in una rivendita chiedendo di fare una ricarica postepay e fongendo di avere scordato il portafogli in caserma e di andarlo a prelevare. Cosa che ovviamente non faceva.

Le accuse nei confronti dei 17 sono di truffa e associazione a delinquere. Avrebbero messo a segno oltre 700 truffe per un giro di affari pari ad oltre 200mila euro. Il guadagno mensile dei truffatori arrivava a 30mila euro.

Ecco gli arrestati (clicca sulla foto per allargare):

arrestati2 copia

 

 

Print Friendly, PDF & Email



Utenti online