Scandali dell’Agro nolano, lo svincolo chiuso da anni nel silenzio delle istituzioni

di Rachele Peluso  

NOLA- Aprite quella strada. Un appello lungo almeno due anni. Da quando la bretella stradale che collega alla zona Asi di Boscofangone è stata chiusa. L’interdizione dello svincolo di congiungimento è stata più volte oggetto delle proteste dei lavoratori impiegati nelle diverse realtà imprenditoriali della zona. Lavoratori che tutti i giorni affrontano il percorso irto di ostacoli dell’asse mediano per giungere a lavoro e che avrebbero numerosi vantaggi dall’apertura di questa arteria, oltre a rimetterci attualmente economicamente: per arrivare alla zona Asi, essendo chiusa la strada, fanno 10 chilometri in più. Quella strada è off limits da due anni, da quando furono chiesti dai sindacati dei lavoratori la messa in sicurezza e lavori di manutenzione per il precario manto stradale che quotidianamente metteva a repentaglio la vita degli automobilisti. Ottenuta la chiusura, mai iniziati i lavori, lo svincolo non è ancora accessibile. Gli 800mila euro previsti con delibera di giunta dalla Regione nell’ormai lontano 2008 non sono mai stati stanziati. L’ultimo passo avanti è stato l’incontro tra il sindaco di Nola Geremia Biancardi in Regione per presentare il progetto di adeguamento della bretella. Mentre la politica e le istituzioni prendono, si spera, una decisione, la strada resta chiusa e gli automobilisti continuano a macinare chilometri.

Guarda le foto: 

IMG-20131010-WA0034 IMG-20131010-WA0028 IMG-20131010-WA0029 IMG-20131010-WA0030 IMG-20131010-WA0031 IMG-20131010-WA0032 IMG-20131010-WA0033

IMG-20131010-WA0027 IMG-20131010-WA0025 IMG-20131010-WA0026

Print Friendly, PDF & Email



Utenti online

This site is protected by wp-copyrightpro.com