Coppa Italia, Cicciano battuto dal Neapolis ed eliminato dalla competizione

di Saverio Quatrano

Il Cicciano viene sconfitto a Secondigliano dal Neapolis per due a uno e non riesce ad accedere ai quarti di finale di coppa Italia. Ai biancorossi per passare il turno di coppa occorreva una vera e propria impresa, visto che nel match d’andata al Magnotti i partenopei si erano imposti col risultato di 3-1. La gara si gioca   in un clima surreale, dato che per l’inagibilità dello stadio dei padroni di casa, l’incontro viene disputata a porte chiuse.  Il Cicciano dopo 10’ hanno una buona  occasione per sbloccare il punteggio con Apicella che con un tiro dai 18 metri sfiora la traversa della porta difesa da Macri. Al 22’ su azione di contropiede il Neapolis passa in vantaggio con D’Andrea, che tutto solo davanti a De Riggi sigla il vantaggio per i padroni di casa. Il Cicciano ha una reazione d’orgoglio e al 26’ Dell’Anno dai trenta metri fa partire un sinistro potente e preciso che si infila all’incrocio dei pali, rimettendo il risultato nuovamente in parità. Dieci minuti più tardi è di nuovo un contropiede a far riportare in vantaggio il Neapolis, con Zavarese che a tu per tu con De Riggi sigla il gol che taglia le gambe ai biancorossi. La rete sembra  viziata da una sospetta posizione di fuorigioco e proprio in seguito alle proteste per la convalida del gol , il Cicciano si ritrova in dieci per l’espulsione del capitano Dell’Anno , che fino a quel momento si era guadagnato con merito la palma del migliore in campo. Nella ripresa al minuto 7 D’Andrea si ritrova ancora una volta solo davanti a De Riggi, che con un ottimo intervento nega la doppietta personale al calciatore partenopeo. Alla mezz’ora Apicella chiede a gran voce un calcio di rigore per fallo di mano di De Palma e un minuto dopo su errato rinvio del portiere del Neapolis, D’Avanzo ha una buona occasione per pareggiare ma il suo tiro dall’interno dell’area di rigore termina alto sopra la traversa. L’ultima emozione  del match la regala il l Neapolis con Pengue che non riesce non riesce ad imprimere la giusta forza al suo diagonale che termina alla destra della porta difesa da De Riggi. Il Cicciano esce dalla coppa Italia e deve rammaricarsi soprattutto per la gara d’andata al Magnotti, dove perdendo per tre a uno ha compromesso  enormemente la qualificazione.  Nella gara di oggi dopo il 2 a 1 del Neapolis e la contemporanea espulsione di Dell’Anno, il Cicciano ha cercato anche di risparmiarsi in vista dell’importantissima partita di Sabato pomeriggio a Massa Lubrenese.

Neapolis :Macri 6.5 , Manzo6 ,De Palma 6 ,Paradiso6.5 ,Iervolino6 (1’st Ciccarelli 6.5) ,Galeone6.5 ,D’Andrea 7 ,Romano6, Di Mauro6.5(75’Montanolot s.v.),Zavarese7 ,Pengue6 A disp:Speranza,Coppola,Napolano,Fiore,Corace All. La Peccerella

Cicciano: De Riggi6.5 ,Visone 6 ,Biancardi5(65’Albertini 6) ,Letterese5.5 ,Squitieri5 ,De Riggi G. 5 ,Salemme7 ,Candela 5.5 ,(1’st Tedesco 6)Apicella5.5 ,Barbati5.5(61’ D’Avanzo 6) ,Dell’Anno5  A disp :Gaglione,Cardone, Gallo, Ricciardi,  All. Galluccio

Marcatori : 22’ D’Andrea(  Neapolis), 26’ Dell’Anno ( C.),36’ Zavarese ( Neapolis)

Ammoniti :  De Riggi ( C), Biancardi ( C),Letterese ( C),Salemme ( C),Apicella ( C),Dell’Anno ( C), D’Avanzo ( C)

Espulso : Dell’Anno ( C)

Recupero : 2’ 1t.3’st

Arbitro :  Di Stasio di Nocera Inferiore : 5

Print Friendly, PDF & Email



Utenti online