Il direttore de ilgiornalelocale Nello Lauro vince il premio giornalistico “Franco Landolfo”

sfregilagni1sfregilagni2

Nello Lauro

Nello Lauro

di Bianca Bianco

Una inchiesta di due pagine sulle devastanti condizioni dei Regi lagni. Un articolo che è un j’accuse sulla situazione dei canali di epoca borbonica. Una condizione palese che però sembra invisibile. Eppure “Niente è più visibile di quello che è nascosto”. Ed è proprio questo l’incipit dell’articolo di Nello Lauro, direttore de ilgiornalelocale.it,  insignito del “Premio nazionale Francesco Landolfo” giunto alla sua seconda edizione;  una inchiesta giornalistica che descrive, senza fronzoli e basandosi su un vero e proprio “tour” dell’orrore compiuto in una giornata qualunque lungo tutti i canali che attraversano i Comuni del Nolano.

“Sfregi lagni” si intitola il pezzo pubblicato lo scorso 27 marzo sul numero 23 del settimanale “Sette”, in edicola da tre anni nell’Agro e giudicato il migliore, insieme a quello del giornalista de Il Mattino Antonio Menna (premiato ex aequo), tra quelli su carta stampata da una commissione composta da Ottavio Lucarelli, Presidente dell’Ordine dei Giornalisti della Campania; Vincenzo Colimoro, Presidente dell’Associazione Napoletana della Stampa; Antonio Sasso, Direttore del quotidiano “Roma”; Geppina Landolfo, Presidente Arga Campania; Gianpaolo Necco, consigliere nazionale Unaga (Unione delle Arga) per l’Arga Campania.

Indetto da Ordine dei giornalisti della Campania, Associazione napoletana della Stampa, quotidiano “Roma” e Arga Campania, il premio nasce per valorizzare le intuizioni e l’impegno di Francesco Landolfo (fondatore dell’Arga Campania, vicedirettore del “Roma” e segretario dell’Ordine dei giornalisti della Campania) nella formazione dei giovani colleghi e premia i migliori servizi giornalistici sui temi di ambiente, agricoltura e ricerca scientifica in Campania.

Lunedì 18 novembre alle ore 11 si terrà la cerimonia di consegna del Premio presso la sede dell’Istituto di cultura meridionale, in via Chiatamone 63 (Palazzo Arlotta), Napoli.

Di seguito i premi assegnati dalla giuria:

PREMIO (CARTA STAMPATA)

ex aequo

“Pesche e mele, l’oro perduto della terra dei fuochi e dei veleni” di Antonio Menna (Il Mattino)

“Sfregi Lagni” di Nello Lauro (Sette)

Menzione speciale

“Bandiera grigia sulle coste flegree” di Ciro Biondi (Segni dei tempi)

PREMIO (RADIO-TELEVISIONE) 

ex aequo

“Le sentinelle della Terra dei fuochi” di Germana Grasso e Stella Colucci (Rainews 24)

“Uno scrigno di tesori sommersi nei fondali di Capri” di Giuseppe Catuogno(Telecaprinews)

Menzione speciale

“La finta crisi dei rifiuti in Campania” di Andrea Postiglione e Nello Trocchia (Il fatto quotidiano tv)

PREMIO (INTERNET E FOTO/VIDEO REPORTAGE)

ex aequo

“Quella bufala della mozzarella dop” di Pietro Falco (Espresso.it)

“Green Technology in Campania” di Alessandro Savoia (Roma online)

Menzione speciale

“Casalnuovo, là dove la terra frana” di Enzo Ruggiero (Videonola)

Il premio è a cura dell’Ordine dei Giornalisti della Campania, dell’Associazione napoletana della Stampa, del quotidiano “Roma”, dell’Arga Campania. La giuria del premio “Francesco Landolfo” è composta da Ordine dei giornalisti (Ottavio Lucarelli), Assostampa (Enzo Colimoro), dal quotidiano “Roma” (Antonio Sasso), da Arga Campania (Geppina Landolfo, Gianpaolo Necco).

Print Friendly, PDF & Email



Utenti online