Ladro troppo grasso rompe tubature: arrestato insieme a un complice

Ieri sera, gli agenti del Commissariato di Polizia San Ferdinando, hanno arrestato il 43enne del posto Antonio Di Meglio ed il 44enne del Quartiere San Carlo Salvatore De Matteo in quanto accusati di tentato furto in un’abitazione di Via Nicotera. Verso le 16.30 i poliziotti si sono recati presso un edificio del Quartiere San Ferdinando in quanto una telefonata al 113 aveva segnalato un furto in atto. Alla loro vista uno dei due che sostava nell’atrio del condominio, ha urlato avvisando il complice e si è dato alla fuga. L’altro è quindi uscito da un appartamento al primo piano dell’edificio e si è calato precipitosamente aggrappandosi alle tubature dell’acqua. La mossa rocambolesca ha però determinato la rottura delle condutture che non hanno retto il suo peso e determinato una copiosa fuoriuscita di acqua. Arrivato al piano strada, il malvivente si anch’egli dato alla fuga.  I poliziotti li hanno però inseguiti e in pochi attimi raggiunti e bloccati. Nelle vicinanze del tentato furto è stata poi rinvenuta una Smart al cui interno sono stati rinvenuti alcuni attrezzi da scasso subito sequestrati. Successivamente è stata avvisata la proprietaria dell’appartamento, al momento fuori città. Al suo rientro la donna ha potuto costatare che nulla era stato  rubato, ma la finestra da cui i poliziotti avevano visto uscire uno dei due ladri era stata forzata e le luci dell’appartamento erano accese nonostante ricordasse di averle tutte spente. I due complici sono stati pertanto arrestati per tentato furto aggravato e subito condotti presso la Casa Circondariale di Napoli – Poggioreale.

Print Friendly, PDF & Email



Utenti online