Mandatopoli, Massimiliano Manfredi (Pd): “Cose inaudite, ci vogliono risposte forti”

NOLA – “La vicenda che ha portato in queste ore all’arresto di tre funzionari del Comune di Nola e di un imprenditore è semplicemente di una gravità inaudita, e getta ulteriori ombre sul rapporti tra istituzioni e malaffare che da troppo tempo affliggono e mortificano il territorio”. A dichiararlo è il deputato nolano del Pd Massimiliano Manfredi, membro della Commissione Antimafia.  “L’inchiesta sui mandati truccati di pagamento al Comune – continua – parte da lontano e svela l’esistenza di un sofisticato e reiterato sistema illegale che ha coinvolto pienamente pezzi della macchina amministrativa senza alcun controllo efficace da parte di chi negli anni avrebbe dovuto assicurarne il corretto funzionamento. Un plauso va a Magistratura e Forze dell’Ordine, che hanno fatto e continueranno a fare chiarezza su tale sistema rompendo quel muro di omertà che ne ha a lungo favorito la sopravvivenza. Ora però, alla luce di quanto già accaduto nelle scorse settimane con l’inchiesta locale sulle truffe assicurative, è giunto il momento di dare risposte forti a Nola e all’intera area che la circonda. I cittadini chiedono con forza il contrasto e il superamento definitivo di questo intollerabile filone di illegalità ormai diffusa su tutti i livelli. La politica e le istituzioni, sulla scia dell’operato svolto delle Autorità, devono andare nella stessa direzione, promuovendo una nuova classe dirigente che sia capace di garantire il controllo e il rispetto delle regole. A questo appello sono chiamate a rispondere, senza più tirarsi indietro, le giovani risorse e le migliori energie del territorio”.

Print Friendly, PDF & Email



Utenti online