Riprese vietate e nessun manifesto, M5stelle: “A San Paolo Consigli comunali fantasma”

m5s_sanpaoloSAN PAOLO BEL SITO- Polemiche nel Bel Sito tra amministrazione comunale e Movimento Cinque Stelle. Ieri il consiglio comunale è stato caratterizzato da un acceso confronto iniziale tra amministratori e rappresentanti del M5s che chiedevano di effettuare riprese del consesso civico. Richiesta negata.

Per i “pentastellati” del Bel Sito si tratta di una violazione del diritto dei cittadini di conoscere come si svolgono (e quando) le assisi consiliari. “Il comune- sottolineano-  da anni convoca i consigli comunali, senza informare la cittadinanza. Gli Attivisti del Movimento Cinque Stelle San Paolo Bel Sito per questo hanno distribuito e affisso manifesti per informare la cittadinanza tutta dell’assise, tutto a loro spese”.

Dopo aver sollecitato più volte il l’amministrazione comunale non avendo risposta, Luigi Iovino dichiara : “Vi sembra giusto che 5 persone discutano delle nostre vite oramai da anni senza neanche avvisarci?Noi non lasceremo piu’ decidere le regole delle nostre vite a chi ha contribuito allo sfascio di questo paese. Mai come ora partecipare è un dovere poichè lo dovete a chi non ha più un futuro certo: ai vostri figli. Siamo noi che vi scriviamo insieme alla natura, al buon senso, al’onestà e alla voglia di rendere di nuovo le nostre vite felici e piene di prospettive”.

Iovino attacca anche l’opposizione per la mancata pubblicità delle precedenti sedute consiliari.  “Noi non vogliamo accusare nessuno del disastro causato da un sistema politico basato sulla paura e sul ricatto, anche perchè tutto questo è stato in parte alimentato dalla nostra indifferenza. Ma oggi vi chiediamo:” Vogliamo smetterla?” , è giunto il momento di riappropriarci delle vere decisioni che possono cambiare la vita di tutti. Noi iniziamo da qui,  dall’informazione e dalla partecipazione, pagando con le nostre tasche ciò che il comune avrebbe dovuto fare”.

 

Print Friendly, PDF & Email



Utenti online