Truffa dei falsi sinistri, l’impiegato di una banca di Nola teneva i conti della “cricca”

jordanus1 copiadi Paola Litto

NOLA- L’impiegato di una banca nolana teneva la contabilità della presunta organizzazione dedita alle truffe assicurative. La partecipazione del bancario alla frode viene fuori dalla lunghissima ordinanza, oltre duemila pagine, del giudice per le indagini preliminari presso il Tribunale di Nola. Secondo la ricostruzione degli inquirenti, l’uomo, dipendente di una filiale di un istituto di credito avente sede a Nola, veniva pagato per tenere i conti dell’associazione a delinquere e permettere agli avvocati di ricevere i rimborsi.

Un sistema complesso, quello emerso dalle pagine del provvedimento, ma ricostruito punto per punto dagli inquirenti attraverso la verifica di conti, atti, pratiche, rimborsi dal 2009 al 2012. Il bancario aveva un ruolo preciso, ovvero quello di consentire l’effettuazione di operazioni a vario titolo finalizzate alla percezione degli indennizzi per i sinistri stradali fittizi, destinati formalmente a terzi ma accreditati invece ai legali.

Dal primo gennaio al 31 agosto del 2010 presso la filiale bancaria sarebbero stati aperti 52 “libretti”, depositi bancari in cui venivano versati gli assegni con cui le Compagnie assicurative rimborsano le vittime di incidenti stradali. Di questi 52 conti, 33 furono chiusi in breve tempo per consentire agli avvocati di guadagnare sulla differenza tra indennizzo erogato e le somme irrisorie destinate ai risarcimenti.

Il “compenso” per il bancario era di 150 euro, trattenuta dagli indennizzi per i propri illeciti “servigi”. Una bella paga, visto che uno degli avvocati coinvolti aveva sul proprio conto personale quasi 900mila euro, frutto degli assegni di indennizzo per i falsi sinistri. Tanti soldi per tanti incidenti finti, dunque tante commissioni pagate al cassiere della cricca.

Nella inchiesta sarà chiarito anche il ruolo della banca che lasciava che avvenissero queste inconsuete aperture lampo  di conti correnti.

Print Friendly, PDF & Email



Utenti online