Roccarainola, gara di solidarietà per le famiglie povere. De Simone: “Chi ha, condivida”

 

Raffaele De Simone, sindaco di Rocca

Raffaele De Simone, sindaco di Rocca

di Nello Lauro 

ROCCARAINOLA- La povertà non è solo un concetto, ma un bisogno concreto di aiuto. Non colpisce solo i paesi lontani ma anche quelli vicini, quelli del nostro quotidiano. La crisi non è più globale ma anche e soprattutto locale. Lo sa bene il Comune di Roccarainola che, attraverso il delegato alle Politiche sociali Giuseppe Ottaviano ed il sindaco Raffaele De Simone, ha lanciato l’iniziativa “Invito alla solidarietà”. Tutto è nato dopo l’omelia del vescovo di Nola Beniamino De Palma durante una messa officiata alla chiesa di Santa Lucia nello scorso fine settimana: “Ci sono poveri ovunque – ha detto il prelato – chi ha qualcosa lo dia a chi non ce l’ha”. E da qui è partito l’”invito alla solidarietà” del Comune ai rocchesi per un contributo che possa aiutare le tante famiglie in difficoltà del piccolo centro alle porte di Nola. Da ieri e fino al prossimo 20 dicembre, chi vorrà può recarsi in Municipio negli orari di apertura al pubblico e portare generi alimentari (pasta, pelati, scatolame, formaggi) presso l’Ufficio anagrafe del Municipio. Il 21 dicembre tutto quanto raccolto sarà distribuito ai nuclei familiari da volontari della protezione civile e della Caritas ai meno abbienti che potranno così trascorrere un Natale avvolto dal calore della solidarietà di un intero paese. “E’ un momento difficile per tutti quello che stiamo vivendo – spiega il primo cittadino Raffaele De Simone  – ma mi auguro e sono sicuro che i cittadini di Roccarainola possano rispondere al nostro appello per chi è meno fortunato. Le richieste di aiuto sono aumentate nel corso di questo ultimo anno e sono più di 100 le famiglie in difficoltà, senza considerare quelle che per eccessivo pudore non fanno richiesta di contributi. Lo scorso mese la comunità di Roccarainola – conclude il sindaco – ha consegnato due camion con alimenti alle popolazioni colpite dal maltempo in Sardegna, ora spero che possiamo aiutare in maniera concreta anche i nostri concittadini perché la povertà può colpire ovunque, anche le persone vicine a noi”.

Print Friendly, PDF & Email



Utenti online