“Natale tranquillo”, un uragano di multe sulla statale 7 bis

di Nello Lauro (Il Mattino)

NOLA – Le vie delle infrazioni sono infinite. Ogni giorno, tra vecchie “abitudini” e nuove “licenze”,  gli automobilisti nolani “asfaltano” il codice della strada. E nelle festività il traffico e le violazioni si moltiplicano, come le puntuali e salate multe e sanzioni della polizia stradale di Nola, agli ordini del comandante Sabato Arvonio e coordinata dal primo dirigente Maurizio Casamassima. E’ scattata in questi giorni l’operazione “Natale tranquillo” che vede sulle strade del trafficato territorio nolano un massiccio dispiegamento di pattuglie della stradale. Centinaia di controlli effettuati soprattutto sulla strada statale 7 bis, l’asse viario che collega le provincie di Napoli, Avellino e Caserta con particolare riguardo  all’accertamento delle polizze assicurative sui veicoli in circolazione. Un’abitudine, una moda quella di viaggiare senza l’obbligatoria polizza che ha portato ­ – in poche ore – al sequestro di 18 autovetture tra cui anche l’autovettura di servizio di un istituto di vigilanza. Episodi che riaccendono il mai superato problema: la polizia stradale nolana ha constatato nell’ultimo anno che molti automobilisti in transito viaggiano senza l’obbligatorio tagliando. Un fenomeno dilagante rispetto al quale gli agenti spesso si sono sentiti dichiarare come una cantilena: “Non abbiamo soldi: l’assicurazione costa troppo, preferiamo rischiare, l’auto è l’unico mezzo che abbiamo per andare a lavorare”. E di rischi ce ne sono fin troppi: chi paga in caso di incidente? Cosa succede in caso di sinistro mortale? Una situazione senza freno: l’abitudine del fraudolento ricorso alla polizza falsa è stata quasi superata dal fatto che in quel caso l’automobilista deve rispondere di falso o di eventuale ricettazione: così si rischia “solo” il verbale e il sequestro del veicolo. E da un po’ di tempo è in voga una “nuova” pericolosa tendenza: la mancata revisione del veicolo. Un fenomeno in vertiginosa ascesa: anche in questo caso gli agenti hanno riscontrato e sanzionato trenta automobilisti che hanno “dimenticato”  di controllare la sicurezza, l’inquinamento e il rumore delle proprie vetture. L’operazione degli agenti si è conclusa – ma riprenderà anche nei prossimi giorni –  con la “visita” a 7 autorivendite di veicoli usati del territorio che sono state sottoposte a controlli amministrativi; nell’ambito delle attività di monitoraggio di questi ultimi giorni inoltre sono ritirate quattro patenti di guida ad autisti di autotreni per guida senza il previsto foglio di registrazione (sono quelli che registrano i tempi di riposo dei conducenti) ed è stato denunciato infine alla procura della Repubblica di Nola un 50enne di Cercola che guidava senza patente perché mai conseguita.

Print Friendly, PDF & Email



Utenti online