Dopo l’Unesco, ecco l’Expò 2015: Biancardi annuncia la presenza di Nola

biancardigeremiaNola presente all’Expò 2015. Lo annuncia il sindaco di Nola Geremia Biancardi in una intervista al Velino. I beni culturali nolani e la festa dei gigli appena inserita nella lista dei beni immateriali da salvaguardare. L’expò è l’esposizione universale che si svolgerà a Milano tra il primo maggio ed il 31 ottobre 2015. Il tema proposto in questa edizione (l’ultima volta che Milano è stata sede dell’Esposizione risale al 1906) sarà Nutrire il Pianeta, Energia per la Vita, e vuole includere tutto ciò che riguarda l’alimentazione, dal problema della mancanza di cibo per alcune zone del mondo a quello dell’educazione alimentare, fino alle tematiche legate agli ogm.

“Dopo il riconoscimento dell’Unesco- afferma Biancardi-  è inevitabile guardare al futuro, non serve crogiolarsi per il risultato ottenuto, bisogna fare di più ecco perché puntiamo adesso a essere presenti a Expò 2015”. “Nel 2006 – continua il primo cittadino di Nola – con Palmi Calabro, Viterbo e Sassari fu costituita una rete di città per valorizzare il patrimonio culturale e folkloristico anche sotto il profilo didattico. Successivamente si decise di promuovere il progetto Unesco che ora è finalmente arrivato a conclusione con il miglior risultato possibile. Adesso però occorre già guardare avanti e fare in modo che il prezioso riconoscimento non resti solo in un attestato: ci sarà un piano di gestione della rete di città che promuova le realtà locali”. Il Sindaco di Nola annuncia: “ Continuiamo a puntare in alto, valorizzare le nostre feste significa promuovere i nostri territori ai fini turistici e Expò 2015 è la direzione giusta”.

Print Friendly, PDF & Email



Utenti online