Falsi sinistri, scatta l’inchiesta bis: 29 avvisi di garanzia della Procura di Nola

NOLA- Nuova bomba della Procura di Nola su avvocati, medici e “faccendieri” che organizzano le truffe dei falsi sinistri. Sono stati notificati 29 avvisi di garanzia firmati dal pubblico ministero della Procura nolana Raffaella Barela nei confronti di altrettanti indagati considerati autori di una serie di frodi ai danni delle compagnie assicurative.

E’ la seconda inchiesta nel giro di poche settimane sulle truffe alle assicurazioni, la prima, l’ormai famigerata “operazione Jordanus”, ha portato ad indagare 400 persone tra avvocati, medici e ‘semplici’ cittadini coinvolti nei meccanismi truffaldini (falsi testimoni, false vittime dei sinistri).

In questo caso, sono state spiccate 29 informazioni di garanzia riferite ad una indagine che arriva al periodo 2008-2009, quando sarebbero stati orchestrati i finti sinistri per ottenere cospicui risarcimenti dalle Compagnie assicurative. Stavolta l’indagine parte dall’area nolana per finire nel Baianese, dove sarebbero diversi i professionisti coinvolti.

Print Friendly, PDF & Email



Utenti online