Fiat: due cassintegrati nolani a 30 metri d’altezza, chiedono rientro in fabbrica colleghi

fiatpomigliano3POMIGLIANO D’ARCO -Due cassintegrati del polo logistico Fiat di Nola, ed un ex operaio dello stabilimento automobilistico di Pomigliano d’Arco, licenziato negli anni scorsi, sono saliti su un ripetitore telefonico a 30 metri d’altezza, con uno striscione con la scritta ‘No ai contratti di solidarietà, comitato di lotta clclf’. I manifestanti del ‘comitato di lotta cassintegrati e licenziati dello stabilimento Fiat’, chiedono il rientro di tutti i cassintegrati a Nola, Pomigliano ed ex Ergom.

Print Friendly, PDF & Email



Utenti online