Terremoto, Casamarciano in ansia per la “gemellata” San Potito Sannitico

CASAMARCIANO- C’è apprensione a Casamarciano per la situazione a San Potito Sannitico, comune epicentro del sisma delle 18 insieme a Piedimonte Matese. La cittadina del Nolano è da questa estate ‘gemellata’ culturalmente con il paese del Matesino grazie al protocollo d’intesa stipulato insieme a Faicchio, Castelvetere e Gioia Sannitica per il Festival del Teatro di Casamarciano. Sindaco ed amministratori del grazioso borgo furono anche ospiti dell’amministrazione casamarcianese, e presentarono stand gastronomici durante le serate della quindici-giorni della kermesse. Lo stand era “Tipicità di San Potito e Gioia Sannitica”, nel quale fu proposto il caciocavallo silano dop, delizia della zona prodotta anche a San Potito, città che rientra tra i luoghi “del buon vivere” secondo una classifica di Slow food. Il sindaco Andrea Manzi si è messo in contatto con l’omologo del Beneventano Francesco Imperadore. Nel Comune epicentro non si registrano al momento vittime, feriti o gravi danni alle cose.

Print Friendly, PDF & Email



Utenti online